Violino

Stefano Furini, nato a Padova inizia gli studi con il padre Guido per poi diplomarsi presso il conservatorio della sua città sotto la guida del M° Piero Toso con il massimo dei voti  e la lode.

Si è perfezionato presso l’accademia S.Cecilia di Portogruaro con il M° Pavel Vernikov e alla scuola superiore di musica da camera del trio di Trieste a Duino.

Inizia la sua attività ancora studente con l’orchestra da camera Giuseppe Tartini di Padova a soli quattordici anni e due anni dopo diventa spalla solista della Sweizer Streichorchester Engelberg di Lucerna in svizzera.

E’ risultato primo classificato in svariati concorsi nazionali ed internazionali tra i quali: Vittorio Veneto (1985), Mantova music awards Hong Kong (1985-1987), Interregionale Farra d’Isonzo (1986-1988), Internazionale città di Pinerolo, Concorso F. Schubert.

Nel 1990 viene invitato a ricoprire il ruolo di primo violino di Spalla presso l’orchestra del Teatro Comunale G.Verdi di  Trieste.

Collabora frequentemente con svariate orchestre tra le quali L’orchestra di Padova e del Veneto, Pomeriggi Musicali Milano, Rai, Filarmonica Marchigiana, Filarmonica della Scala, Ensamble gli archi della scala di Milano, Stabile di Bergamo e molte altre.

Ha fondato, insieme al pianista Alberto Boischio e al violoncellista Jacopo Francini, il trio Rachmaninoff e, in seno al Teatro Verdi di Trieste, il quartetto d’archi di Trieste.

Intensa è anche la sua attività cameristica con il Pianista Alberto Boischio, con il gruppo TriesTango con il quale ha inciso diversi CD uno tra i quali per la EMI Odeon di Buenos Aires  dal titolo “desde since Piazzolla”  e con molte altre formazioni che spaziano dal trio al settimino.

Da segnalare anche la sua attività direttoriale cominciata nel 1994 frequentando i corsi  di Direzione d’orchestra del M° Lu Ja, del M° Angelo Campori e nel 2004 del M° George Pehlivanian e che lo hanno portato  alla direzione di diverse orchestre tra le quali: i virtuosi del Verdi di Trieste, l’orchestra di Padova e del Veneto, la Filarmonica Marchigiana, L’orchestra sinfonica della Fondazione Teatro di Trieste in occasione del Mittelfest di Cividale del Friuli e presso la stagione delle mattinate musicali, l’Orchestra Sinfonica della Lombardia “ G.Cantelli” e la Filarmonica del Teatro Verdi di Trieste.

Ha suonato il prestigiose sale tra le quali la Carnegie Halle di New York, la Beethoven Halle di Bhon, La Rein Mosel Halle di Koblenz, e in svariati paesi come Spagna, Francia, Stati Uniti, Slovenia, Croazia, Austria, Germania, Ungheria, Svizzera, Argentina, Brasile, Uruguay,Albania, Serbia, Bosnia Heregovina, Montenegro e Giappone.

Ha inciso per Audio Ars, Dynamic, RS, Emi Odeon, Epic, Fonit Cetra, Dongiovanni, BMG e Opera Rara di Londra.

Dal 1990 ricopre stabilmente il ruolo primo violino di Spalla della Fondazione Teatro lirico Sinfonico G.Verdi di Trieste.

Suona un violino Andrea Guarneri del 1669 e un Gaetano Pollastri del 1947.